Cipolline sott’olio: una ricetta sfiziosa!

cipolline sott'olio ricetta

Cipolline sott’olio: una ricetta sfiziosa!

Olio Farchioni
5 da 1 voto
Gustose, stuzzicanti e molto versatili: le cipolline sott'olio sono un antipasto perfetto in ogni occasione.
Preparazione 15 min
Cottura 10 min
Attesa 6 h
Tempo totale 6 h 25 min
Portata Antipasto, Aperitivo
Cucina Italiana
Porzioni 4 Barattoli
Calorie 280 kcal

Attrezzatura

  • 4 Barattoli in vetro da 250 ml

Ingredienti
 

  • 1 kg Cipolline
  • 500 ml Aceto bianco
  • 500 ml Acqua
  • qb Olio extra vergine di oliva
  • qb Origano
  • qb Sale

Istruzioni
 

  • Sbucciare le cipolline e lavarle molto bene sotto l’acqua corrente.
  • Mettere in una pentola l’acqua, l’aceto e un pizzico di sale.
  • Poco prima che l’acqua raggiunga il bollore pieno, aggiungere le cipolline.
  • Lasciarle cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti.
  • Scolarle e lasciarle asciugare bene su un canovaccio pulito (ci vorranno almeno 6 ore).
  • Mettere le cipolline nei barattoli precedentemente sterilizzati e aggiungere una presa di origano.
  • Riempire i barattoli con olio extra vergine di oliva fino a coprirle completamente.
  • Aiutandosi con una forchetta, schiacciare delicatamente le cipolline nei barattoli per eliminare eventuali bolle d’aria.
  • Chiudere accuratamente i coperchi, riporre in un luogo fresco al riparo dalla luce del sole e consumare dopo almeno una settimana.
cipolline sott'olio ricetta
Le cipolline sott’olio sono una preparazione semplice, golosa ed estremamente versatile a tavola: ideali come antipasto o aperitivo, per insaporire tartine o crostini, e perfette come condimento per le insalate di riso. Scopriamo insieme come prepararle!

Cipolline sott’olio: servono quelle borettane

Quelle che chiamiamo comunemente cipolline, in realtà sono le cipolle borettane, originarie della località di Boretto, in provincia di Reggio Emilia. Queste cipolline dalla forma schiacciata sono perfette da mettere sott’olio perché sono piccole, sfiziose, e caratterizzate da un gusto dolce e delicato, che le rende davvero piacevoli al palato.
Le cipolline borettane si trovano già spellate e lavate, pronte da mettere sott’olio. Se non dovessi trovarle, fai in questo modo:
  • Mettiti dei guanti (le cipolline possono macchiare le mani di giallo).
  • Elimina delicatamente con un coltellino affilato la parte dove ci sono le radici.
  • Togli il primo strato di pellicina.
  • Sciacquale bene sotto l’acqua corrente.
A questo punto le tue cipolline sono pronte per essere sbollentate e messe sott’olio, ma quale olio? Vediamolo insieme!

L’olio ideale per le cipolline è quello extravergine di oliva

L’olio più indicato per preparare le conserve è sicuramente quello extravergine di oliva, per tanti motivi che non ci stancheremo mai di ripetere:
  • L’olio extravergine di oliva dà ai sott'oli il suo gusto, che fa la differenza.
  • Ne esistono diversi tipi (intensi, delicati, amari, fruttati…), e possiamo scegliere quello che più si addice alle nostre preferenze e al tipo di alimento che vogliamo mettere sott’olio.
  • Le sostanze contenute nell’olio extravergine di oliva contrastano il naturale processo di ossidazione dei cibi, garantendone una lunga conservazione.
Per le cipolline sott’olio ti consigliamo di utilizzare un olio non troppo intenso, per non andare a coprire il loro sapore piacevolmente dolce: noi abbiamo scelto di utilizzare l'Olio Extra Vergine di Oliva Farchioni Fruttato Leggero, dal gusto armonico e gradevole, con finale piacevolmente amarognolo, che crea il contrasto ideale con le cipolline.
Ora che tutti i segreti per delle cipolline sott’olio te li abbiamo svelati, non ci resta che lasciarti alla nostra ricetta, augurandoti buon lavoro!

Vinci una fornitura annuale di Olio Il Casolare