Costolette di agnello fritte: una ricetta golosa

costolette di agnello fritte ricetta

Costolette di agnello fritte: una ricetta golosa

Olio Farchioni
5 da 2 voti
Semplici e veloci da prepare, croccanti e gustose: le costolette di agnello fritte piacciono davvero a tutti.
Preparazione 10 min
Cottura 5 min
Tempo totale 15 min
Portata Secondo
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone
Calorie 250 kcal

Attrezzatura

  • Ciotola
  • Padella

Ingredienti
 

  • 8 costolette agnello
  • 2 uova
  • qb farina 00
  • qb pangrattato
  • 1 cucchiaio parmigiano
  • qb sale
  • qb pepe
  • qb olio d'oliva

Istruzioni
 

  • Sbattere con la forchetta le uova in una ciotola.
  • Aggiungere il parmigiano e il pepe.
  • Mescolare fino a ottenere un composto omogeneo.
  • Passare le costolette nella farina, sbattendole leggermente per eliminare quella in eccesso.
  • Immergere le costolette nell’uovo, tenendole per l’ossicino.
  • Passarle nel pangrattato, poi di nuovo nell’uovo e nel pangrattato.
  • Riempire con l’olio d’oliva un tegame dai bordi alti.
  • Una volta ben caldo, immergervi le costolette, lasciandole cuocere per circa 5 minuti.
  • Togliere le costolette dal tegame e riporle su un vassoio rivestito di carta assorbente.
  • Salarle e servirle calde.
costolette di agnello fritte ricetta
Le costolette di agnello sono un grande classico: si possono preparare in tanti modi diversi, ma le più golose in assoluto sono le costolette fritte, semplici e veloci da preparare, e sicuramente gradite a tutti. Prima di passare alla ricetta vera e propria, ecco 5 trucchi per non sbagliare.

1) Le costolette di agnello fritte vanno passate prima nella farina

La nostra ricetta prevede di passare per 2 volte le costolette nell’uovo e nel pangrattato. Prima di panarle ti consigliamo di passarle nella farina 00: in questo modo la farina e l’uovo formeranno un composto che faciliterà l’adesione del pangrattato alle costolette.

2) Le costolette di agnello vanno fritte in olio d’oliva

Molte sono le scuole di pensiero a riguardo, ma possiamo assicurarti che l’olio ideale per friggere è quello di oliva. Quest’ultimo infatti ha un alto punto di fumo, cioè regge molto bene le alte temperature senza degradarsi ed emettere sostanze nocive.

3) L’olio d’oliva deve essere delicato

L’ideale per la frittura è un olio delicato, con un gusto troppo denotato, che andrebbe a corpire troppo la frittura. Noi abbiamo scelto l’Olio di Oliva Farchioni, dal profumo tenue e dal gusto lievemente fruttato, ideale per una frittura asciutta e leggera, che non sappia di bruciato.

4) Le costolette vanno immerse in olio ben caldo

Prima di friggere le costolette, è fondamentale che l’olio abbia raggiunto la giusta temperatura, che di norma dovrebbe essere di 170°C. Se immerse in olio troppo freddo non formeranno sulla superficie quella crosticina che, oltre a renderle golose e croccanti, fungerà da vera e propria barriera, impedendo che l’olio impregni le costolette. Se non possiedi un termometro adatto allo scopo, ti basterà immergere nell’olio uno stuzzicadenti: se si formeranno delle bollicine sulla sua superficie, vorrà dire che l’olio è pronto.

4) L’olio per la frittura deve essere abbondante

Per friggere alla perfezione, le costolette devono essere completamente immerse nell’olio, altrimenti non si cuoceranno nel modo giusto e la loro duratura non sarà uniforme. Per questo motivo ti consigliamo di cuocerne massimo 2 per volta, evitando friggerle tutte insieme per risparmiare tempo.
Ora che tutti i segreti per cucinare alla perfezione le costolette di agnello fritte li conosci, non ci resta che lasciarti alla nostra ricetta!

Acquistalo Ora sul nostro Eshop